Menu
Tablet menu
A+ A A-

Macaron

  • Category: Articoli
  • Hits: 1576

 La storia dei Macarons è antica e controversa.

Alcune fonti attestano che siano nati a Venezia attorno all’VIII secolo. Essi apparvero in Europa nel Medioevo e si diversificarono a seconda dei luoghi, dei gusti e delle circostanze.

 Nel XIII secolo dei dolciumi preparati senza farina e senza lievito venivano consumati dagli Ebrei migrati in Andalusia, in  occasione della Pasqua ebraica.

 Nel Medioevo preparazioni simili ai macarons erano certamente conosciute in tutto il bacino del Mediterraneo.

 Quel che è certo che la ricetta di pasticcini a base di mandorle, creata in Italia antenata degli amaretti nostrani, durante  il Rinascimento dalla nostra penisola passò in Francia, dove acquistò fama.

 Per questo motivo i Francesi se ne attribuiscono la paternità.

È, invece, assodato che pasticcini a base di mandorle si trasferirono dall’Italia in Francia, portati a Parigi dagli chef pasticceri dalla nobildonna Caterina dei Medici, andata in sposa il 5 settembre del 1533 a Enrico II, re di Francia, i dolcetti vennero spesso offerti ai commensali in occasione di pranzi reali.

 Amante del cibo e del buon vino, Caterina aveva portato con sé cuochi e pasticceri, che con le loro preparazioni  influenzarono la cucina e la pasticceria francese.

 Tale innegabile influenza venne riconosciuta dagli stessi francesi.

È, pertanto, verosimile che tra le tante preparazioni dolci fatte conoscere dagli chef italiani alla nobiltà francese, vi fosse quella a base di mandorle pestate che può essere considerata l’antenata del moderni macarons.

Qualche anno più tardi, Caterina di Lorena, figlia del duca di Lorena Carlo III, detto il Grande, e nipote di Caterina de’ Medici, fondò le Dame del Santissimo Sacramento a Nancy, in Lorena.

Due suore dell’ordine, Margherita e Maria-Elisabetta, elaborarono la ricetta dei macarons.

 Dopo la rivoluzione francese,, le due suore dovettero abbandonare il convento, ma continuarono a produrre i macarons,  vendendoli porta a porta per mantenersi.

 Dopo la loro morte, la ricetta venne ereditata dalla famiglia di Maria-Elisabetta, che continuò a produrre i pasticcini,  mantenendo il segreto sulla ricetta.

 Passata di mano in mano, sempre all’interno della famiglia, i macarons di Nancy vengono ancora oggi prodotti con gran  successo.

Il termine “macaron” per indicare delle preparazioni tonde venne usato per la prima volta nel 1552 da François Rabelais ne “Il quarto libro”.

Per arrivare alla ricetta che si evolverà nel tempo dando origine ai macarons attuali, bisogna giungere al XVIII secolo.

Nei secoli precedenti, i macarons erano diventati sempre più graditi alle classi nobiliari, tanto che la ricetta si diffuse prima presso le corti e, poi, in tutta la Francia.

Ciò è confermato dal fatto che, nel XVIII secolo, divennero i pasticcini preferiti da Maria Antonietta d’Asburgo, regina di Francia per aver sposato il re Luigi XVI.

Tali pasticcini erano ancora diversi da quelli che conosciamo, in quanto erano composti da un solo disco e non da una coppia di dolcetti.

 Nel periodo successivo, essi andarono migliorando per gusto e struttura attraverso successive modifiche.

 Bisogna, però, giungere al XIX secolo perché inizi la storia dei macarons “Ladurée”.

Nel 1862, Louis-Ernest Ladurée, di professione mugnaio, creò una panetteria nel cuore di Parigi. Andò distrutta nel 1871 a causa di un incendio e venne, poi, ricostruita e notevolmente abbellita, diventando una pasticceria molto in auge, soprattutto quando la moglie di Louis-Ernest Ladurée, Jeanne Souchard, ebbe l’idea di trasformare il locale in un salone da tè, aperto alle donne che vi si potevano intrattenere piacevolmente.

 Sembra, però, spettare a Pierre Desfontaines, cugino dei Ladurée, il merito di aver creato i moderni macarons.

 Egli ebbe, infatti, un’idea che si rivelò geniale.

 Dopo aver colorato l’impasto nelle più svariate gradazioni di colore e aver cotto al forno i gusci di pasta, li unì a due a  due, inserendo al loro interno una farcitura cremosa.

 Da quel momento in poi la ricetta dei macarons non è stata più modificata.

 Essi sono infatti perfetti e coniugano il perfetto equilibrio degli ingredienti con l’accuratezza della cottura e con l’attrattiva  esercitata dalla vasta gamma dei colori, che è anch’essa un’importante caratteristica dei macarons,

 Negli anni seguenti la fama dei pasticcini varcò i confini della Francia ed oggi i macarons sono venduti su larga scala,  specialmente da quando nel 1993 l’azienda Ladurée.

 

ETIMOLOGIA DEL TERMINE “MACARON”
  • L’etimologia del termine francese “macaron” è controversa.
  • Per i Francesi si tratterebbe di una parola nata in Francia, per gli Italiani sarebbe di derivazione italiana, seppure  dialettale.
  • L’Online Etymology Dictionary afferma che il termine deriva dal francese “macaron”, a propria volta derivato dall’italiano  dialettale “maccarone”.
  • Lo stesso dizionario asserisce che il termine “maccarone” è una parola dialettale dell’Italia meridionale, che deriva  probabilmente dal latino tardo “maccare”, verbo di origine sconosciuta che ha il significato di “ammaccare, battere,  pestare”.
  • Altri fanno risalire il termine “macaron” al greco “makarios”, parola che significa “beato, benedetto”.Tale ipotesi vuole sottolineare la beatitudine che pervade chi assapora i macarons.
  • A conclusione dell’analisi etimologica del termine “macaron” l’ipotesi più accreditata è quella che farebbe derivare il  termine dalla parola dialettale italiana “maccarone”.
 CURIOSITÀ:
In Francia esistono diversi tipi di macarons. I principali sono:
  • Macaron Lorraine” chiamato anche Macaron di Nancy
  • Macaron de Paris” Il Macaron de Paris è, invece, il pasticcino reso celebre dalla famiglia Ladurée.

Quando si parla genericamente di “Macarons” si fa esclusivo riferimento ai macarons Ladurée.

  1. New
  2. Comments
Daisy Dream Marc Jacobs
Total look in jeans!!!
Party Minimondo Niki Nika
Lamborghini Huracàn LP 610-4
Voglia di estate!!!!
Bulgari Omnia Crystalline
Brian Atwood
Light Blue Escape to Panarea
MAC Cosmetics + Proenza Schouler
Hermès
Vi presento Fashion Macaron!!!
Cèline
« September 2017 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Search

  • 1
  • 2
Gucci

Gucci

Thursday, 24 April 2014

Dolce & Gabbana

Dolce & Gabbana

Wednesday, 23 April 2014

Login or Register